Prorogate le detrazioni del 65% e del 50% per tutto il 2016

Approvato dal Consiglio dei ministri il disegno di legge recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato.

Il Consiglio dei ministri ha approvato da pochi giorni il disegno di legge recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato, ossia la Legge di Stabilità 2016. La detrazione fiscale del 65% per le riqualificazioni energetiche degli edifici (ecobonus) e la detrazione fiscale del 50% per le ristrutturazioni edilizie sono state prorogate per un altro anno, fino al 31 dicembre 2016. Per quest'ultimo restano valide le regole precedenti: ripartizione in 10 rate annuali e tetto massimo di 96 mila euro. 

È stata confermata ancora per un anno anche la detrazione del 50% per l'acquisto dei mobili e di grandi elettrodomestici in classe A+ (A per i forni), per un importo massimo complessivo di 10.000 euro e in 10 rate annuali. Inoltre, la detrazione del 65% coinvolge le schermature solari, gli interventi antisismici e di bonifica dell'amianto.

Estensione delle detrazioni alla ERP. La Legge di stabilità 2016, ancora, ha ampliato l'ecobonus 65% all'edilizia residenziale pubblica (ERP). A tal proposito, il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha annunciato un "intervento straordinario sulle case popolari", da realizzarsi grazie all'inserimento, nella manovra varata dal Consiglio dei ministri, di 170 milioni di euro destinati agli interventi di recupero degli ex Iacp e di relativa manutenzione. Gli avanzi di amministrazione degli enti locali, poi, potranno essere utilizzati per interventi contro le frane, per la pulizia dei fiumi e contro il dissesto idrogeologico.